In EvidenzaNews

Gli anziani sono quasi il doppio della popolazione giovanile

Per l’Italia si avvicina una vera e propria emergenza demografica. Nel corso di un’audizione alla commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale, il direttore della direzione centrale Istat per l’analisi e la valorizzazione nell’area delle statistiche economiche, Stefano Menghinello, ha affermato che nel 2023 si contano 193,1 persone con almeno 65 anni ogni 100 giovani con meno di 15 anni. Questo dato, noto come indice di vecchiaia, indica che la popolazione anziana è quasi il doppio di quella giovane.

La popolazione anziana è predominante ovunque, con differenze significative: si passa dai 270,9 anziani per 100 giovani in Liguria ai 131,8 nella Provincia autonoma di Bolzano/Bozen, mentre il Mezzogiorno mostra valori leggermente inferiori rispetto alla media nazionale, con un indice di vecchiaia di 179,8.

In termini generali, la popolazione italiana sta diminuendo. Nell’ultimo decennio (2012-2023) è calata complessivamente dell’1,8%. Le regioni del Mezzogiorno hanno subito il declino più marcato, con una variazione media di -4,7%, dovuta in gran parte alle migrazioni interne. In contrasto, il Centro-Nord ha registrato una perdita trascurabile dello 0,3%.

Le regioni del Sud che mostrano le peggiori dinamiche demografiche sono il Molise (-7,4%) e la Basilicata (-7,2%). Tra le regioni del Centro-Nord, la Liguria ha subito un calo significativo (-5,2%), mentre il Veneto ha contenuto la perdita a -0,8%. Al contrario, il Trentino-Alto Adige/Südtirol, il Lazio, la Lombardia e l’Emilia-Romagna continuano a vedere una crescita della popolazione.

Un aspetto rilevante è l’incremento della componente straniera della popolazione, che ha rallentato il processo di invecchiamento grazie a una struttura per età più giovane. Nei grandi centri urbani del Nord come Milano, Torino e Genova, l’incidenza degli stranieri residenti è significativamente maggiore rispetto al Sud: 187,8 stranieri ogni mille abitanti a Milano, contro solo 38,4 a Palermo.

Leggi anche Anziani: su 69 ml di over 75 oltre 27 mln hanno difficoltà motorie

Articoli correlati
EsteroNews

Usa: Beryl non ha avuto un impatto tale da cambiare la direzione del mercato nat cat, dice WSJ

La società di rating AM Best ha osservato in un rapporto che il recente “hard market” della…
Leggi di più
Il MegafonoIn EvidenzaNews

L’ostacolo all’innovazione assicurativa? Sono le regole

Riccardo Sabbatini Normalmente, quando ci si interroga sulla mancanza di innovazione (spesso anche…
Leggi di più
EsteroNews

GB: le polizze di Direct Line andranno sui comparatori web

Finora la compagnia ha sempre venduto i contratti del suo marchio principale soltanto sul proprio…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.