EsteroIn EvidenzaNews

Francia: stabilizzato il contributo agli agenti per la vendita delle polizze nat cat

Il ministero dell’Economia francese ha rimodulato gli scaglioni dell’assicurazione sui danni catastrofali, inclusa nella polizze casco sulle abitazioni e professionali, per adeguarli agli aumentati rischi del clima. Un’ordinanza del ministero – riferisce Les Echos – stabilisce che la quota cat nat salirà dal 12% al 20% dell’importo delle garanzie assicurative contro i danni catastrofali per l’assicurazione casco casa e professionale, e dal 6% al 9% per l’auto. Decisa alla fine del 2023, questa è la prima rivalutazione in venticinque anni ed entrerà in vigore all’inizio del prossimo anno. Il cambiamento interviene nel sistema francese di protezione contro le catastrofi naturali i cui costi sono ripartiti tra gli assicuratori privati ​​e il riassicuratore pubblico CCR (Caisse Centrale de Réassurance). Sono cambiate anche le commissioni attribuite agli agenti per la vendita delle polizze. Dal 1° gennaio 2025 gli intermediari riceveranno non più l’8%, ma il 5% dell’importo del contributo “cat nat”, compreso nel prezzo dei contratti per privati ​​e imprese. In pratica cambierà ben poco. Ad esempio, per un premio danni di 500 euro all’anno nelle assicurazioni domestiche o professionali, il contributo “cat nat” aumenterà da 60 euro a 100 euro. Attualmente gli agenti incassano l’8% di 60 euro, ovvero 4,8 euro. L’anno prossimo riceveranno il 5% di 100 euro, ovvero 5 euro. Questa commissione “cat nef” si aggiunge a quella pagata dall’assicuratore al suo assicuratore per la vendita di una polizza, generalmente compresa tra il 3% e il 16% dell’importo della parte danno del contratto. “Non è l’unica novità in arrivo. Gli assicuratori stanno rinegoziando il piano dei loro rapporti commerciali con la CCR per il periodo 2025-2027. Tra i punti di discussione c’è l’importo della commissione che CCR pagherà loro in futuro per il lavoro di raccolta dei premi “cat nat”, che servono a finanziare il riassicuratore pubblico. Sono inoltre ancora all’esame il decreto e le ordinanze per il futuro codice deontologico dei periti assicurativi. Le nuove regole riguardano i risarcimenti per le case crepate dalla siccità.

Leggi anche Nat Cat: reazione nervosa dei mercati al primo uragano atlantico

Articoli correlati
EsteroNews

Usa: Beryl non ha avuto un impatto tale da cambiare la direzione del mercato nat cat, dice WSJ

La società di rating AM Best ha osservato in un rapporto che il recente “hard market” della…
Leggi di più
Il MegafonoIn EvidenzaNews

L’ostacolo all’innovazione assicurativa? Sono le regole

Riccardo Sabbatini Normalmente, quando ci si interroga sulla mancanza di innovazione (spesso anche…
Leggi di più
EsteroNews

GB: le polizze di Direct Line andranno sui comparatori web

Finora la compagnia ha sempre venduto i contratti del suo marchio principale soltanto sul proprio…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.