Etruria, utile in crescita per Bap Vita

Emanuele Marsiglia ImcBap Vita e Previdenza, la compagnia Vita del gruppo Banca Etruria diretta da Emanuele Marsiglia (nella foto), ha chiuso il bilancio 2012 con un utile di 12 milioni (a fronte di una perdita di 10 milioni nel 2011) e una raccolta premi di 152 milioni, in crescita di oltre il 40% rispetto all’anno precedente. Un risultato in controtendenza rispetto al mercato assicurativo italiano Vita, che nello stesso periodo ha registrato una contrazione del 5,6%, oltre che rispetto alla performance degli sportelli bancari e postali (-8,5%).

Grazie a un accordo commerciale siglato in esclusiva nella seconda metà del 2012 con la Cassa di Risparmio di Rimini, la compagnia del gruppo Etruria può ora contare su un perimetro distributivo allargato di oltre 100 sportelli, che si sono aggiunti ai 200 del gruppo. I dati positivi della gestione assicurativa trovano conferma nella crescita dell’ 11 % del patrimonio gestito (+2,3% il dato del mercato) che a fine 2012 si è attestato a 928 milioni. Mentre il solvency ratio ha raggiunto il 136,4% rispetto al 112% del 2011.

Il 2012 è stato anche il primo anno di utile per Bap Assicurazioni, la compagnia del gruppo Etruria specializzata nei rami elementari, grazie al buon andamento tecnico dell’attività assicurativa, con un loss ratio del 22%, e agli utili generati dalla gestione finanziaria .

Autore: Anna Messia – Milano Finanza (Estratto articolo originale)

Related posts

Top