Lloyd’s, utili a 1,39 miliardi di Euro dopo il primo semestre 2017

Inga Beale (6) Imc

Il mercato mondiale per le assicurazioni e riassicurazioni dei rischi speciali chiude il periodo intermedio con miglioramenti nel combined ratio, nei premi lordi contabilizzati e nel risultato della sottoscrizione. L’utile lordo è invece in calo rispetto a giugno 2016, così come il rendimento del capitale. I risultati non sono tuttavia ancora influenzati dai recenti eventi catastrofali naturali che hanno colpito i Caraibi e gli Stati Uniti

Con la pubblicazione dei risultati preliminari, i Lloyd’s, il mercato mondiale per le assicurazioni e riassicurazioni dei rischi speciali, hanno annunciato di aver registrato, alla fine del primo semestre 2017, un utile al lordo delle imposte pari a 1,39 miliardi di Euro. Il dato, sulla base dell’attuale livello cambio tra sterlina britannica ed Euro, mostra una contrazione rispetto a quanto conseguito a fine giugno 2016 (1,22 miliardi di sterline contro 1,46 miliardi). In miglioramento i numeri per quanto riguarda combined ratio – sceso di 1,1 p.p. a 96,9% – e premi lordi contabilizzati, che ammontano a 21,9 miliardi di Euro, mentre diminuisce all’8,9% (dall’11,7%) il rendimento di capitale annualizzato. In salita a 31,9 miliardi le risorse nette.

Questi dati, spiegano però dai Lloyd’s, non tengono in considerazione i recenti uragani che hanno colpito i Caraibi e gli Stati Uniti e, al contrario, riflettono quello che fino a poco fa, era stato un periodo con perdite contenute. Nonostante la continua pressione sui tassi causata dai capitali in eccesso ed i bassi tassi di interesse, il numero dei nuovi prodotti sviluppati è comunque cresciuto.

Il periodo in esame è inoltre caratterizzato da un miglioramento del 78% del risultato della sottoscrizione, che ha raggiunto quota 430 milioni di Euro. Su questo risultato hanno influito una bassa incidenza di grandi sinistri catastrofali, le misure intraprese rispetto a settori con performance inferiori alle aspettative – insieme ai tassi – e la competitività su gran parte dei rami.

“Questi risultati – ha commentato Inga Beale (nella foto), Chief Executive dei Lloyd’s – evidenziano la costante solidità del mercato dei Lloyd’s, ma riflettono anche le difficili condizioni che hanno caratterizzato il settore negli anni recenti. Il nostro focus sui rami più profittevoli e sul mantenimento di una decisa disciplina nella sottoscrizione sta mostrando segnali di successo ma non possiamo permetterci indecisioni rispetto a questo focus se vogliamo che la piattaforma dei Lloyd’s rimanga la scelta preferita dai nostri clienti”.

“I risultati – ha aggiunto Beale – non considerano la stagione degli uragani nei Caraibi e negli Stati Uniti ma il Mercato sta già quantificando e liquidando sinistri, aiutando così le comunità locali e le aziende a riprendersi nel minor tempo possibile. E’ la nostra capacità di rispondere velocemente ed efficacemente in periodi come questi che differenzia il mercato dei Lloyd’s e, in definitiva, è ciò che ci si aspetta da noi”.

Intermedia Channel


Lloyd’s – Report al primo semestre 2017 (in inglese)

Related posts

Top