Osservatorio SosTariffe.it: Ecco cosa determina il cambio delle tariffe della Rc Auto

La tipologia di alimentazione del veicolo è uno degli elementi che incidono sul costo dell’assicurazione, ma di quanto? Secondo uno studio di SosTariffe.it assicurare una macchina a metano costa oltre il 21% in più rispetto ad una macchina a benzina. Al Centro – Nord l’incidenza è maggiore, ma al Sud l’assicurazione costa il 68% in più

Il prezzo dell’assicurazione di un’auto varia in base all’alimentazione del veicolo assicurato: è quanto emerge dall’ultimo osservatorio di SosTariffe.it che ha stimato le variazioni di prezzo dei preventivi delle assicurazioni online per un’auto a benzina, diesel, GPL e metano. Il risultato dimostra che assicurare una macchina a metano al Centro può costare anche oltre il 21% in più rispetto all’auto a benzina, mentre al Nord questa differenza è del 18%. Al Sud, invece, la variazione di prezzo si arresta intorno al 9,6%.

Osservatorio SOS Tariffe

Lo studio è stato condotto analizzando uno dei profili di assicurato più diffuso: uomo di 40 anni, con 1° classe di merito e senza incidenti negli ultimi cinque anni. Sono stati confrontati poi i preventivi di due tra le macchine più vendute, Punto e C3, e un’autovettura di classe superiore, Touran, rilasciati per residenti a Milano, Roma e Napoli e individuato il miglior prezzo.

Come riassunto anche dall’infografica curata da SOSTariffe.it, assicurare un modello a metano sembra essere la scelta più costosa soprattutto al Centro dove, nei casi analizzati, la differenza di costo può superare il 21% rispetto all’assicurazione di un’auto a benzina (e lo scostamento minimo sfiora il 12%). Al Nord questa differenza varia tra l’11,6% e il 18,7% e sembra invece diminuire al Sud dove a Napoli, in alcuni casi, assicurare una macchina a metano ha lo stesso prezzo dell’auto a benzina e in generale la differenza non supera il 9,6%.

Secondo l’Osservatorio, le ragioni di quest’incremento si spiegano con il fatto che statisticamente, le macchine a gas o a gasolio macinano più chilometri di quelle a benzina, e quindi sono più esposte a sinistri. Tuttavia, sono poi le singole statistiche di ogni Compagnia a incidere.

Se al Nord costa di più assicurare un’auto a metano, al Sud le spese per Rc auto sono comunque più alte che nel resto d’Italia. Tra Milano e Napoli è stata rilevata la differenza maggiore di prezzo: chi abita al Sud può arrivare a spendere tra il 56% e il 68% in più rispetto a chi abita al Nord. Napoli è, dunque, la città più penalizzata, perché il numero degli incidenti è molto più elevato che a Milano e a Roma.

Osservatorio SOS Tariffe (2)

“La situazione non migliora – commenta Giuliano Messina, direttore generale e cofondatore di SosTariffe.it – se si sposta il focus a livello europeo: secondo dati Ania, infatti, in Italia, dal 2008 al 2012, il prezzo medio per il cliente è di 491 euro, rispetto alla media di 278 euro per gli altri Paesi. Solo per le auto, il prezzo medio della Rca negli altri Stati UE è del 45% più basso che in Italia. Inoltre nel nostro Paese si registra il 24% di imposte sulla Rca, contro il 17% di altri Paesi”.

Intermedia Channel

Related posts

Top