Tag Archives: cologno monzese

Direct Line, lo sciopero continua

Direct Line, lo sciopero continua

(Fonte: Il Giorno Grande Milano) Cologno Monzese (MI), i sindacati nazionali chiedono un incontro ad ANIA Non si ferma la lotta del personale Direct Line: dalla scorsa settimana prosegue ininterrottamente la mobilitazione fatta di scioperi, sull’intera giornata o solamente per alcune ore, con rotazioni tra i vari settori. Ieri l’astensione per l’intera giornata è toccata

Direct Line, l’azienda rigetta l’intesa: sciopero

(di Andrea Guerra – Il Giorno Grande Milano) Nuovo colpo di scena a Cologno Monzese, dove in 200 rischiano il posto. Vertici e sindacati avevano concordato di tentare la strada degli esodi. L’intesa si è arenata. Risposta delle Rsa: un presidio immediato Un incomprensibile passo indietro. Così i rappresentanti sindacali dei lavoratori dello stabilimento Direct

Direct Line, anche la lotta va in ferie

(di Laura Lana – Il Giorno Grande Milano) L’assemblea rimanda tutto a settembre. La società finora ha rigettato tutte le proposte, ad iniziare dalle esternalizzazioni Davanti all’atteggiamento di chiusura dell’azienda, non resta che abbassare il tiro delle rivendicazioni. E così, dalla richiesta di revocare in blocco i 200 licenziamenti, si è passati a «possibili soluzioni

Cologno Monzese (MI): Tagli Direct Line, il caso in Consiglio comunale

(di Laura Lana – Il Giorno Grande Milano) Il sindaco aspetta il mandato per iniziare a trattare Per muoversi con le istituzioni sul caso Direct Line, il sindaco (di Cologno Monzese, ndIMC) Angelo Rocchi (nella foto) aspetta il mandato da parte del consiglio comunale. Che potrebbe arrivare già domani, se non mancherà il numero legale

Direct Line, si tratta: «Ma no esuberi»

(di Laura Lana – Il Giorno Grande Milano) Cologno Monzese, le proposte dei sindacati all’azienda per riorganizzare senza tagliare «L’azienda ritiri la dichiarazione dei 200 esuberi dal tavolo di trattativa». È la richiesta delle segreterie nazionali First Cisl, Fisac Cgil, Uilca, Fna e Snfia, che l’altro giorno hanno incontrato l’amministratore delegato di Direct Line, il

Cologno Monzese (MI), Direct Line conferma i 200 esuberi

(di Pierfranco Redaelli – Avvenire) La direzione della Direct Line ha ieri confermato i 200 esuberi annunciati nelle scorse settimane. Immediata la protesta degli 800 dipendenti della sede centrale di Cologno. Dallo scorso anno la società di assicurazioni è stata acquistata dalla Mapfre, una compagnia spagnola forte nel ramo assicurativo specialmente nel Sud America. In

Direct Line: No ai 200 esuberi, bilanci nel mirino dei sindacati

(di Laura Lana – Il Giorno Grande Milano) Un gruppo di studio, sommerso dalle carte. Per ora quelle del bilancio. Tabelle, grafici, spese per cercare di capire se i conti di Direct Line giustificano i 200 esuberi annunciati dall’azienda meno di due settimane fa sugli 800 dipendenti totali. Lavoratori e sindacati non mollano. «Dopo diverse

Cologno Monzese (MI): Direct Line, lotta senza quartiere. «Inaccettabili i duecento esuberi»

(di Laura Lana – Il Giorno Grande Milano) Presidio a Milano sotto la sede dell’associazione di categoria Ania. Già programmati altri due incontri tra sindacati e azienda Si è conclusa ieri sera la prima settimana di lotta dei dipendenti di Direct Line, la società di assicurazioni che ha annunciato 200 esuberi sugli oltre 800 contratti

Cologno Monzese (MI): Presidio alla Direct Line, partono le trattative contro i 200 esuberi

(di Laura Lana – Il Giorno Grande Milano) Le posizioni restano contrapposte, ma un’apertura c’è stata da parte di Direct Line, l’azienda di assicurazioni che venerdì mattina ha annunciato ai sindacati 200 esuberi su oltre 800 dipendenti della sede unica di via Volta (a Cologno Monzese – ndIMC). Ieri mattina c’è stato il primo incontro

Cologno Monzese (MI), il crollo del colosso “Direct Line”: in strada contro 200 licenziamenti

(di Laura Lana – Il Giorno Grande Milano) Nuovo sciopero e trattativa a oltranza con il gruppo assicurativo Ingresso bloccato, presidio davanti ai cancelli e due ore di assemblea generale prima di scendere in strada. “No ai 200 esuberi”, recitano gli striscioni dei dipendenti di Direct Line, il colosso delle assicurazioni che solo due anni fa

Top