Opinione della Settimana

Oltre 250 assunzioni tra polizze e credito

Assicurazioni - Reclutamento - Recruiting (2) ImcLe opportunità di Generali, Groupama, Aviva, Europ Assistance e Findomestic. Le lauree più gettonate: da economia a ingegneria e matematica

Il settore assicurativo? Mantiene da anni un livello di occupazione pressoché stabile. Oltre 40 mila lavoratori con know how giuridico/finanziario e figure cardine come gli attuari, gli underwriter, i liquidatori sinistri. Ma non solo. «Dal 1994, contiamo anche sull’area call center — spiega Luigi Caso, direttore relazioni industriali Ania: sono addetti al back office, vendita prodotti, assistenza sinistri e, pur se in una sezione ad hoc, rientrano nel nostro contratto nazionale di lavoro». In effetti, sono almeno 2.500 gli esperti dell’assicurazione diretta. Operano con procedure standard di alto profilo e sono spesso giovani (laureati o non) che, con un primo lavoro al calì center, riescono ad avere il pass in un comparto stimolante e che storicamente “tiene“.

«Per alcune compagnie, è anche un serbatoio da cui poter attingere perché sono persone che hanno familiarità con il ramo — nota Caso —. Senza contare che, in base alle capacità, possono crescere». Se è un fatto che i professionisti del pianeta assicurativo hanno sempre avuto connotati di affidabilità e cv medio alto, è anche vero che negli ultimi 10 anni questi tratti si sono un po’ evoluti. «Non cerchiamo competenze insolite — spiega Vladimir Nanut, direttore scientifico del Mib di Trieste e presidente Asfor (Associazione Italiana per la Formazione Manageriale – ndIMC) —, ma con i mercati che corrono veloci, la capacità di gestire i cambiamenti è diventato “un must”. Insieme alla stoffa da leader». Oggi, i grandi player assicurativi devono misurarsi nella finanza internazionale. E anche per le new entry è di rigore la lingua inglese. Nel recruiting di figure middle e senior, poi, si pesca spesso dal mondo dell’industria per expertise più temprate a competere. «Per le company — chiosa Nanut— le chance di crescita sono legate in primis a Paesi come Russia, Cina, Brasile: vogliono quindi manager globali capaci di lavorare a Mosca, S. Paolo, Shanghai».

Ed ecco le opportunità di impiego. Generali recluta 10 manager con 2-7 anni di esperienza da inserire nell’asset management e nel controllo di gestione. Le lauree previste sono in economia/finanza/ingegneria/matematica ed è un plus un Master/PhD. Conoscenza fluente (poi) di 2 lingue straniere e disponibilità a viaggiare. Sono invece 6 i talenti che cerca Aviva: ispettori commerciali, internal audit e legal. Groupama ha 10 job openings: laureati per il ruolo di ispettore, liquidatore, attuario. Ha 100 posizioni aperte fra Italia ed estero Europ Assistance: laureandi e diplomati per assistenza clienti o stradale o medica o vendita prodotti assicurativi ([email protected]). Sul sito Randstad (amministrativi) sono 40 le richieste di esperti per l’area assicurazioni/finanza.

Findomestic BNP Paribas, infine, è a caccia di 100 profili per assistenza clienti e recupero crediti.

Autore: Laura Bonani – Corriere della Sera

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.