EsteroIn EvidenzaNews

I dati e gli analytics saranno una vera miniera di valore per gli assicuratori

Everest Group un valore economico globale di $ 874 miliardi generato dalle risorse telematiche

Ne sarà soprattutto impattata la efficienza operative (+$306 miliardi), la crescita dei premi danni (+$ 285 miliardi) e vita (*$165 miliardi), la battaglia alle frodi assicurative (+$117 miliardi)

La società di ricerca Everest Group stima l’enorme valore economico che le imprese assicurative possono generare sfruttando i loro vasti bacini di dati per raggiungere l’efficienza operativa e favorire la crescita dei premi. Investendo per diventare organizzazioni incentrate sui dati, le compagnie assicurative possono sbloccare un valore economico collettivo di 874 miliardi di dollari.

Questo potenziale – scrive FutureCIO – risiede nell’impatto che i dati e le analisi possono avere nell’aiutare le organizzazioni ad aumentare l’efficienza operativa (306 miliardi di dollari), a ridurre la perdita di sinistri e le frodi (117 miliardi di dollari) e a ottenere una crescita dei premi nei settori danni (285 miliardi di dollari) e vita (166 miliardi di dollari).

“Gli assicuratori si trovano oggi a dover affrontare un contesto di grande incertezza che comprende disastri naturali, rischi geopolitici e macroeconomici, le ripercussioni di una pandemia globale, l’inflazione e la minaccia incombente di una recessione”, ha dichiarato Ronak Doshi, partner di Everest Group. “Ciononostante, possono sbloccare un immenso valore e uscirne vincenti investendo in dati e analisi”.

Everest Group ha documentato come gli assicuratori possano utilizzare i dati e le analisi per ottenere risparmi sui costi grazie a una maggiore efficienza operativa, ridurre la perdita di sinistri e le spese per le frodi e favorire la crescita dei premi grazie a una maggiore efficienza delle vendite e a una rapida innovazione dei prodotti.

Attualmente, la spesa per dati e analisi degli assicuratori sta crescendo a un ritmo accelerato di oltre il 25% all’anno. La spesa viene indirizzata verso la trasformazione digitale delle operazioni aziendali. Le priorità principali includono:

  • la modernizzazione del patrimonio di dati (in particolare con l’eliminazione dei silos di dati e l’archiviazione dei dati dei clienti in un unico data lake), consentendo una visione unica dei clienti in tutti gli ecosistemi;
  • la riprogettazione delle operazioni per integrare i dati nei flussi di lavoro consentendo capacità decisionali guidate dai dati a livello aziendale;
  • lo sfruttamento degli strumenti analitici basati su cloud e AI/ML (intelligenza artificiale/apprendimento automatico) per elaborare grandi volumi di dati con una valutazione più efficace dei rischi, così da costruire prodotti iper-personalizzati in grado anche di migliorare l’agilità di risposta alle richieste dei clienti;
  • la creazione di soluzioni mirate per estrarre valore dai dati esistenti, in particolare per creare prodotti e servizi a valore aggiunto e ridurre al minimo gli indici di perdita.

Leggi anche Nel 2021 è ripartito il mercato analytics: 2 miliardi di euro

Articoli correlati
EsteroNews

Intelligenza artificiale: Aon identifica rischi e potenzialità per gli assicuratori

Si prevede che questa forma di sviluppo della tecnologia avrà un impatto su molti ambiti diversi…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: i suggerimenti degli assicuratori per accelerare gli investimenti green

L’obiettivo è quello di favorire un flusso di nuovi investimenti per £100 miliardi Gli…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Iran: nonostante le sanzioni, Il petrolio viene esportato con assicurazione made in usa

Lo ha rilevato un’inchiesta del New York Times secondo cui almeno 27 petroliere del paese…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.