Opinione della Settimana

Vola la raccolta premi di Generali Deutschland

Generali Deutschland - Sede Colonia (2) ImcMario Greco, numero uno delle Generali, punta a rilanciare il Leone come big player internazionale. Nella Vecchia Europa le Generali si giocano da sempre la partita con Allianz. Si ricorderà alla fine degli anni Novanta il guanto di sfida lanciato dal gruppo triestino sulla compagnia francese Agf, la reazione del colosso tedesco e la conclusione della disfida con un armistizio che portò in casa Generali la compagnia tedesca Amb. Da quella partita nascono le Generali come sono oggi in terra teutonica. Nel 2009 Trieste ha ristrutturato i propri domini tedeschi trasformando Amb Generali Holding in Generali Deutschland Holding. E oggi la Germania rappresenta il secondo mercato di operatività per il gruppo triestino con un peso del 25,3% sul totale del volume premi consolidati.

Generali Deutschland (nella foto, la sede di Colonia) ha diffuso ieri i risultati del primo trimestre con una raccolta premi a quota 5,4 miliardi (+20%) spinta in particolare dal settore Vita (+35% a 3,4 miliardi). L’utile netto nello stesso periodo ammonta a 104 milioni di euro in calo rispetto al risultato 2012 (134 milioni) sul quale avevano però influito “significativi effetti fiscali positivi una tantum“: «Nonostante il difficile scenario per il settore assicurativo, andiamo avanti con la premessa che anche nel 2013 raggiungeremo i nostri ambiziosi target incluso un utile netto superiore a 360 milioni di euro» dice Dietmar Meister, il ceo di Generali Deutschland Holding che assieme a Claude Tendil (country manager in Francia) fa parte del Group management commiittee, il nuovo comitato internazionale punta di diamante della nuova governance di Greco.

In Germania il gruppo nel 2012 ha registrato un utile netto cresciuto del 20% a 504 milioni. Le reti distributive tradizionali, forti di circa 5.000 agenti full-time e oltre 16.000 broker, sono gestite attraverso Generali Versicherungen che ha sede a Monaco di Baviera. 137.000 promotori finanziari di Dvag, la più grande rete in Germania e in Europa, con 5,9 milioni di clienti, operano in regime di reciproca esclusiva con la compagnia AachenMünchener, che ha sede ad Aquisgrana. Il canale diretto è presidiato dalla compagnia CosmosDirekt, numero uno sul mercato tedesco nel settore che in Italia è presidiato da Genertel. Il gruppo di Greco può contare su compagnie specializzate quali Central (una delle principali assicurazioni Malattie tedesche, con sede a Colonia), Advocard (Tutela giuridica, opera ad Amburgo) e Dialog (comparto Rischi biometrici, sede ad Augusta). Di rilievo il fatto che Greco per riempire due posti chiave nel gruppo ha scelto due top manager provenienti da gruppi tedesci: Garsten Schildknecht il nuovo chief operating officer, ex Deutsche Bank, e Nikhil Srinivasan, nuovo responsabile degli investimenti mobiliari proveniente da Allianz.

Autore: Piercarlo Fiumanò – Il Piccolo

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.