Opinione della Settimana

Invalidità rilevanti: Milano fa scuola sui risarcimenti per macrolesioni

Danno biologico - Risarcimenti ImcIl decreto del ministero proposto nel 2011 è stato bloccato in Parlamento

Con il termine “macroinvalidità” o “macropermanenti” si indicano quei danni alla salute che abbiano provocato un’invalidità permanente di rilevante entità.

Secondo la maggioranza della dottrina, si è in presenza di una macroinvalidità quando i postumi personali esitati ad una lesione superano la soglia del 9 per cento.

Lesioni superiori al 9%

Per i danni provocati da un incidente stradale, il legislatore ha previsto una disciplina risarcitoria differenziata per le lesioni all’integrità psicofisica superiori al 9 per cento.

L’articolo 138 del Codice delle assicurazioni private (decreto legislativo 209 del 7 settembre 2005), prevede, infatti, la predisposizione, con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, di una specifica tabella unica su tutto il territorio nazionale delle menomazioni all’integrità psicofisica comprese tra dieci e cento punti.

Lo stesso articolo stabilisce poi che, “qualora la menomazione accertata incida in maniera rilevante su specifici aspetti dinamico-relazionali personali, l’ammontare del danno determinato dalla tabella unica può essere aumentato dal Giudice sino al trenta per cento, con equo e motivato apprezzamento delle condizioni soggettive del danneggiato“.

Nelle micropermanenti, invece, il Giudice può aumentare il valore monetario previsto dalle tabelle di legge sino al 20 per cento.

La tabella unica nazionale

Nonostante siano trascorsi quasi otto anni dall’entrata in vigore del codice delle assicurazioni, il legislatore non ha ancora emanato il decreto presidenziale con la tabella unica nazionale.

Merita di essere ricordato, comunque, che sin dal maggio 2006 l’ufficio legislativo del Ministero della Salute aveva predisposto la bozza del Dpr contenente la tabella in questione.

Lo schema di decreto ministeriale varato il 3 agosto 2011 dal Consiglio dei Ministri aveva subito una battuta d’arresto con la mozione parlamentare del 24 ottobre 2011 con la quale il Governo era stato chiamato a ritirarlo ed a predisporre un nuovo decreto.

Lo schema del decreto ministeriale bocciato dalla mozione parlamentare si prestava a molte censure e prevedeva una tabella con valori monetari estremamente riduttivi rispetto ai valori applicati dal Tribunale di Milano e dal Tribunale di Roma.

La tabella unica nazionale dovrà prendere come riferimento i criteri elaborati dall’Osservatorio della Giustizia del Tribunale di Milano.

I parametri attuali

In attesa della tabella unica nazionale, come si liquidano oggi i danni macropermanenti?

Per le menomazioni permanenti comprese tra dieci e cento punti percentuali conseguenti a sinistro stradale, le liquidazioni vengono effettuate secondo i parametri indicati nelle tabelle elaborate dai singoli Tribunali.

Va detto, però, che quasi tutti i Tribunali presenti sul territorio nazionale adottano oggi i criteri elaborati dal Tribunale di Milano.

Anche per le menomazioni permanenti comprese tra dieci e cento punti conseguenti ad eventi di natura diversa (pensiamo, ad esempio, ad un danno alla salute conseguente a malpratica sanitaria), i risarcimenti vengono effettuati sulla base dei parametri elaborati dal Tribunale di Milano fatta eccezione per pochi Tribunali nei quali sono adottati i criteri elaborati dal Tribunale di Roma.

Il limite del 30%

In mancanza della tabella unica nazionale, il limite del 30 per cento di aumento previsto dall’articolo 138 del Codice delle assicurazioni può ritenersi non applicabile come si ricava anche da alcune sentenze tra le quali quella del Tribunale di Firenze del 17 febbraio 2008, con la conseguenza che è ammissibile un incremento da parte del giudice superiore a tale percentuale.

Autori: Raffaella Caminiti e Paolo Mariotti – Il Sole 24 Ore Supplemento

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.