Opinione della Settimana

Attenti all’Ivass

A Catania focus sulla nuova vigilanza assicurativa. Dibattito in Confindustria per aiutare le imprese a non incorrere in sanzioni. Gli aspetti che preoccupano gli agenti

IVASS HPSi stringono sempre più i regolamenti attorno al mondo assicurativo, tanto da preoccupare, e non poco, gli operatori del settore. E così a Catania l’apposita sezione della locale Confindustria cerca di correre ai ripari, innanzitutto analizzando nel dettaglio la legislazione e le sue novità. «Vigilanza oggi: aspetti giuridici e operativi degli ultimi bollettini Ivass» è il titolo dell’incontro organizzato ieri e diretto alle imprese di intermediazione assicurativa (agenti e brokers).

Le tematiche trattate hanno interessato soprattutto la disciplina Ivass, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni che dal 2013 ha assorbito tutte le funzioni dell’ex Isvap. Un focus particolare è stato dedicato ai principali obblighi deontologici, amministrativi, gestionali e organizzatavi che riguardano gli intermediari assicurativi e riassicurativi. Il dibattito è servito a chiarire, con l’intervento di alcuni esperti, la casistica delle principali violazioni per le quali è prevista l’irrogazione di sanzioni pecuniarie e disciplinari. Relatori sono stati Fulvio Castelli e Carmelo Di Pietro.

Per meglio approfondire le tematiche di maggiore interesse, la sezione Assicurazioni di Confindustria Catania renderà operativo anche un apposito indirizzo di posta elettronica, al quale sarà possibile inviare quesiti e richieste di chiarimenti.

L’Ivass nasce con l’intento di realizzare il coordinamento dell’attività di vigilanza nel settore assicurativo con l’attività di vigilanza bancaria, in un’ottica di razionalizzazione di risorse e contenimento dei costi. Sono organi dell’Ivass il presidente (ossia il direttore generale della Banca d’Italia e legale rappresentante dell’istituto), il consiglio (composto dal presidente e da due consiglieri nominati con Dpr che restano in carica per sei anni) e il direttorio (costituito dai membri del direttorio della Banca d’Italia, in composizione integrata con i due consiglieri dell’Ivass).

Le sanzioni sono applicate nei confronti delle imprese e degli intermediari iscritti al Registro, responsabili della violazione, anche se il fatto è commesso da propri dipendenti o altri ausiliari. Qualora tali soggetti dimostrino che la violazione è stata commessa da propri dipendenti o collaboratori con abuso d’ufficio per trarne personale vantaggio, la sanzione è comminata al dipendente o collaboratore autore della violazione. Le imprese rispondono in solido con l’autore della violazione, nel caso in cui l’inosservanza sia stata posta in essere da soggetti ai quali siano state affidate funzioni parzialmente comprese nel ciclo operativo dell’impresa.

Com’è facile capire, le compagnie d’assicurazione sono a dir poco allarmate per la stretta normativa effettuata. «Intanto come sezione di Confindustria intendiamo costituire un servizio da offrire al mondo assicurativo per quanto riguarda una qualche tutela possibile appunto nei confronti dell’Ivass», ha spiegato a MF Sicilia Diomede Tortora, responsabile della galassia assicurativa nell’Assindustria etnea. «Per carità», ha evidenziato Tortora, «non vi è alcuna contrapposizione con l’Ivass, ma serve innanzitutto conoscere per non essere “maltrattati”. Sono previste sanzioni pesanti per agenti e broker per dei “peccati” assolutamente veniali. Divulgare quanto più possibile la nuova normativa serve quindi a evitare di incorrere in gravi sanzioni magari per delle semplici distrazioni. Ovviamente, non può bastare un dibattito. Abbiamo quindi attivato anche un tavolo telematico, uno sportello informativo di cui associati e non solo possono fruire per capire di più regole e sanzioni».

Autore: Carlo Lo Re – MF Sicilia (Estratto articolo originale)

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.