News

Allianz inaugura il restyling della sede di Trieste

Investimento di 40 milioni di euro per la ristrutturazione all’avanguardia tecnologica. Baete: “Crediamo in Trieste e nel suo ulteriore sviluppo, e siamo pronti ad investire contribuendo al processo di crescita”. Roehler: “Per Allianz, Trieste ha un ruolo importante, strategico e all’altezza delle sue importanti qualità”

Allianz - Trieste - Serracchiani, Roehler, Baete, Cosolini ImcAllianz Italia presenta il restyling della sede di Trieste, che sarà trasformata in una struttura all’avanguardia con altissimi contenuti tecnologici. La cerimonia di inaugurazione della nuova hall del palazzo di Largo Irneri si è svolta oggi pomeriggio, 3 luglio, alla presenza dei vertici della Compagnia: il Presidente Carlo Salvatori, il Vice Presidente Vicario e membro del Board di Allianz SE Oliver Baete e l’Amministratore Delegato Klaus-Peter Roehler.

La cerimonia ha visto presenti i massimi rappresentanti delle Autorità e Istituzioni locali (nella foto, da sinistra a destra: Debora Serracchiani, Presidente della regione Friuli Venezia Giulia, Klaus-Peter Roehler; Oliver Baete; Roberto Cosolini, Sindaco di Trieste). Sono intervenuti la Presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, il Sindaco di Trieste Roberto Cosolini, il Prefetto Francesca Garufi, il Questore Giuseppe Padulano, il Rettore dell’Università degli Studi di Trieste Maurizio Fermeglia, Vladimir Nanut del MIB School of Management. Tra le personalità del mondo finanziario, è intervenuto Enrico Cucchiani, già membro del Board di Allianz SE e responsabile per l’Italia, il top manager che ha realizzato l’integrazione delle compagnie confluite in Allianz Italia. Erano inoltre presenti – in rappresentanza del Comitato di Presidenza della Associazione Agenti Allianz – i Presidenti Massimo Gabrielli, Tonino Rosato e Giovanni Trotta.

Nel corso della cerimonia, Oliver Baete, responsabile per il gruppo Allianz dei mercati Insurance Western & Southern Europe, inclusa l’Italia, ha dichiarato: “L’impegno del Gruppo Allianz per Trieste e per la Regione Friuli Venezia Giulia è sempre stato determinante e lo sarà anche in futuro. Auspichiamo che Trieste possa ritrovare il ruolo di cerniera culturale ed economica tra l’Europa occidentale e orientale. Ma perché ciò avvenga, è indispensabile garantire migliori collegamenti e infrastrutture verso Est e Ovest, in modo da attirare nuovi, importanti investimenti. Allianz crede in Trieste e nel suo ulteriore sviluppo ed è pronta ad investire e dare così il proprio contributo al processo di crescita”. Nel suo discorso, Baete ha ricordato come “Allianz abbia sviluppato, proprio a Trieste, centri di eccellenza internazionali e di innovazione tecnologica di grande successo, esportata poi in altri Paesi, come Allianz Telematics per i servizi di info-mobilità e il Centro di competenza attuariale Danni Global P&C”.

Klaus-Peter Roehler, Amministratore Delegato di Allianz Italia ha sottolineato come il restyling completo dell’edificio rinnoverà tutta la sede creando una struttura tecnologicamente all’avanguardia. “Gli spazi lavorativi, riprogettati secondo gli approcci più avanzati, garantiranno il benessere delle persone che operano qui, mantenendo eccellenze come l’asilo nido, creato dieci anni fa, il primo realizzato da un’azienda privata nella regione – ha ricordato Roehler –. Questo è un luogo dedicato al lavoro delle persone, sulle quali si fonda il disegno strategico di Allianz. E proprio sulle persone stiamo costruendo la nostra casa, con quattro pilastri che sostengono la nostra azione: un chiaro approccio go to market, lo sviluppo di un nuovo modello distributivo per tutti i canali, competenze tecniche di eccellenza, digitalizzazione e leadership nei costi. Abbiamo messo al centro della nostra strategia le persone: i nostri clienti, i nostri collaboratori, i nostri agenti e tutti coloro che fanno parte della grande famiglia Allianz. Qui, in Italia, stiamo costruendo una solida realtà finanziaria – ha concluso Roehler – grazie alla fiducia dei nostri clienti, che ci scelgono quale partner di fiducia per le loro scelte finanziarie e assicurative, e grazie all’eccellenza dei nostri collaboratori e dei nostri agenti. Trieste, in questo disegno, ha un ruolo importante, strategico e all’altezza delle sue importanti qualità”.

La sede Allianz di Trieste tra storia ed innovazione

Allianz Italia è stata costituita nel 2007 in seguito alla fusione delle tre compagnie controllate dal gruppo Allianz in Italia: Ras, fondata a Trieste nel 1838 e parte del gruppo dal 1984, Lloyd Adriatico, nata nel capoluogo giuliano nel 1936 e acquisita nel 1995, e Allianz Subalpina, con sede a Torino.

Trieste è rimasta una delle tre sedi principali del Gruppo e qui Allianz Italia ha stabilito la propria sede legale e ha sviluppato l’hub per le attività tecniche, l’innovazione e le attività al servizio della clientela retail e delle piccole e medie imprese. Lorella Sdrigotti, Vice Direttore Generale della Compagnia, è responsabile del polo triestino in qualità di Senior Executive Location Manager. Nel palazzo di Largo Irneri lavorano attualmente oltre 1.100 dipendenti e – includendo le altre persone impiegate per servizi direzionali – ospita all’incirca 1.600 persone. Dal primo luglio sono entrati a far parte dell’azienda i nuovi collaboratori provenienti dalla Sasa Assicurazioni, già del gruppo UnipolSai. Si tratta, dunque, di una tra le principali realtà occupazionali del settore privato a Trieste, dove dal 2007 ad oggi Allianz ha effettuato 273 nuove assunzioni. Per tutti i collaboratori, inoltre, sono previsti forti investimenti nella crescita delle professionalità, attraverso più di 120 corsi formativi e la partecipazione ai master del MIB School of Management.

Per la ristrutturazione, un investimento di 40 milioni di euro

L’imponente edificio della sede, che si affaccia sul Porto Nuovo della città, è stato costruito a metà degli anni 1980 quale nuova sede del Lloyd Adriatico fondato da Ugo Irneri, cui è stata successivamente intitolata la piazza antistante.

Il progetto di ristrutturazione è stato avviato nel febbraio di quest’anno e a fine giugno si sono conclusi i lavori nell’atrio e in un’ampia zona al pianterreno per l’accesso agli uffici, distribuiti nei sei piani superiori del palazzo. Il nuovo, esteso atrio si apre all’esterno con enormi vetrate e viene valorizzato come luogo di incontri, di comunicazione e meeting con il supporto delle tecnologie più avanzate.

I lavori proseguiranno per il restyling dell’intero edificio e saranno ultimati fra tre anni circa, con un investimento complessivo di circa 40 milioni di euro. Come sottolinea la compagnia, “si tratta di uno tra i più significativi progetti di riqualificazione edilizia oggi in corso a Trieste, con positive ricadute occupazionali su tutta la Regione”.

La Pinacoteca, prezioso patrimonio artistico per la città

Una delle caratteristiche peculiari della sede Allianz è la collezione privata di grande prestigio della Pinacoteca, intitolata a Giorgio Irneri e ubicata all’ultimo piano del palazzo. Qui, tra sale di rappresentanza e uffici dirigenziali, sono esposti dipinti di grande valore, di provenienza sia italiana che estera. La collezione copre un periodo storico che abbraccia sette secoli, dal Trecento (iconografia sacra) al Novecento. Tra i grandi nomi della pittura internazionale vi sono quelli di Hayez, Goya e della pastellista Rosalba Carriera, oltre a numerosi artisti locali, tra i quali spiccano Pietro Fragiacomo, Umberto Veruda e Arturo Rietti. La Pinacoteca, sebbene privata, rappresenta un indubbio patrimonio artistico per la città di Trieste e Allianz ha più volte aperto al pubblico la collezione, in occasione ad esempio delle giornate culturali dei FAI, oltre a consentire la visita su appuntamento a studenti, critici ed appassionati d’arte in generale.

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroNews

Argentina: torna il controllo dei prezzi sull’assicurazione sanitaria

Quest’anno, gli aumenti medi hanno raggiunto 165%, triplicando il 51% accumulato nell’indice…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Catastrofi naturali: primo trimestre 2024 benigno, dice Gallagher Re

Perdite assicurative stimate in $20 miliardi rispetto ai $33 miliardi dello scorso anno Il…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Trend: assicuratori ottimisti sull’impatto dell’intelligenza artificiale

Report di Capgemini segnala che in maggioranza i manager del settore ritengono  l’AI migliorativa…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.