News

EIOPA, i bassi tassi di interesse rimangono il maggiore rischio sistemico per il settore assicurativo

EIOPA - Bandiera (2) Imc

Per il settore assicurativo / riassicurativo e per il comparto dei fondi pensione negoziali europei permangono preoccupazioni sulla stabilità finanziaria a causa del contesto di bassi tassi di interesse e del possibile scenario di stress combinato (aumento del valore delle passività e diminuzione del volume delle attività). Il mantenimento della redditività comporta per le imprese una serie di sfide alla ricerca dei rendimenti. La resilienza complessiva del settore assicurativo e riassicurativo sarà tuttavia rafforzata grazie all’entrata in vigore del regime di Solvency II. Gli stress test 2016 si concentreranno sui principali rischi osservati: contraccolpi dal perdurare del contesto di bassi tassi di interesse e possibile scenario di stress combinato (“double-hit” scenario)

L’Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali (EIOPA) ha pubblicato nella giornata di ieri la relazione semestrale sulla stabilità finanziaria del settore assicurativo/riassicurativo e del comparto dei fondi pensione di categoria dello Spazio Economico Europeo.

EIOPA osserva, per entrambe le componenti, un contesto sfidante sotto il profilo macroeconomico e finanziario in considerazione del prolungato periodo di bassi tassi di interesse. Anche la possibilità di uno scenario di stress combinato (“double-hit” scenario) costituisce un fattore principale di preoccupazione in quanto l’aumento del valore delle passività e la contestuale diminuzione del volume delle attività avrebbe gravi implicazioni per la sostenibilità di tutto il sistema.

Per quanto riguarda il settore assicurativo, la principale vulnerabilità – soprattutto per le compagnie Vita – rimane legata ai rendimenti modesti ed ai conseguenti rischi legati al reinvestimento dei capitali. L’attuale contesto di bassi tassi di interesse mette sotto pressione la redditività delle imprese, costringendole a fronteggiare una serie di sfide alla ricerca dei rendimenti. Allo stesso tempo, tuttavia, la prossima entrata in vigore del regime di Solvency II rafforzerà la solidità del settore assicurativo europeo e condurrà ad un migliore allineamento tra rischio e gestione dei capitali. Anche gli enti pensionistici aziendali e professionali dovranno confrontarsi con il prolungato periodo di bassi tassi di interesse, un contesto che rende loro difficile mantenere le previsioni in ambito pensionistico.

“Nel corso del 2016 EIOPA lancerà il terzo stress test sul settore assicurativo europeo, in linea con il proprio mandato di preservare la stabilità finanziaria nell’Unione Europea – ha dichiarato il presidente di EIOPA, Gabriel Bernardino. In considerazione dell’attuale contesto macroeconomico, il test si concentrerà sulle possibili conseguenze di un ulteriore prolungamento del periodo di bassi tassi di interesse e sull’impatto di un possibile scenario di stress combinato. Sono convinto che le risultanze di questi stress test aiuteranno EIOPA e le singole Autorità di vigilanza nazionali ad elaborare le misure appropriate per attenuare i principali rischi e a definire le aree che necessiteranno di ulteriori indagini”.

Intermedia Channel


EIOPA Financial Stability Report – Dicembre 2015 (in inglese)

Articoli correlati
EsteroNews

Giappone: AM Best alza l’outlook del mercato vita

Positive previsioni anche nella travel insurance con raccolta premi in aumento da 578 a 1.296…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

USA: paese vulnerabile a cyber attacchi catastrofici

Il GAO raccomanda un migliore coordinamento tra il mercato assicurativo ed il TRIP, il programma…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Cyber: riscatto medio pagato negli attacchi ransomware quintuplicato in un anno

Secondo l’indagine di Sophos le imprese hanno pagato in media $812 mila nel 2021 Il 66% delle…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.