EsteroNews

Usa: Captive, MGA e MGU stanno contribuendo alla crescita del mercato assicurativo cyber

Un report di AM Best analizza gli ultimi trend di un settore in continua crescita

Soltanto nel 2021 la raccolta aumentata del 75%, trainata dai rialzi tariffari

Logo AM Best

Il mercato della cyber insurance – riferisce Insurance Journal – è alla ricerca di nuove strade per conciliare le esigenze di protezione delle aziende cn la continua crescita di sinistri e di premi. Un report dell’agenzia di rating AM Best ( “US Cyber: The Hardest of the Property/Casualty Markets”) ne ha esaminato le più recenti tendenze nel contesto di un aumento delle tariffe che, scrive lo studio, dovrebbe continuare per “un po’ di tempo”. Le compagnie sono sempre più diffidenti nell’assumere rischi in un mercato in continua evoluzione e la mancanza di capacità hanno reso gli assicuratori captive una “opzione interessante di gestione del rischio per le aziende”.

Le compagnie captive, create nell’ambito delle stesse aziende, possono personalizzare le polizze per consentire alle organizzazioni madri di valutare i danni e reagire più rapidamente, ma “non esistono dati informatici sufficienti e affidabili per gli assicuratori captive”. Non depositano le loro informazioni presso la National Association of Insurance Commission, (Naic), l’associazione dei regulator statunitense, ad eccezione della maggior parte dei gruppi di ritenzione del rischio (RRG). È comunque in corso un ripensamento positivo verso una maggiore trasparenza.

L’agenzia di rating ha notato che alcune compagnie captive stanno sottoscrivendo polizze con limiti e premi multimilionari, utilizzando tecnologie di terze parti e consulenti informatici forensi. Sulla base dei dati NAIC, gli RRG hanno sottoscritto circa $ 19 milioni in premi informatici nel 2021, con una copertura limitata.

La crescita del mercato cibernetico – che nel 2021 ha visto complessivamente la raccolta diretta aumentare del 75%, trainata in buona parte da rialzi dei tassi – sta avvenendo anche attraverso la creazione di managing general agents or underwriters (MGAs/MGUs). Con questi acronimi vengono chiamati particolari tipi di agenzie assicurative che, a differenza di quelle tradizionali, hanno anche la possibilità di sottoscrivere direttamente rischi assicurativi senza preventiva autorizzazione da parte della compagna. La MGA forniscono anche tutti i servizi amministrativi a corredo della polizza mentre le MGU hanno una operatività più limitata e mettono a disposizione soltanto una piattaforma dove possono essere sottoscritti i rischi.

“MGA e MGU traggono vantaggio dalla stretta collaborazione con i loro assicurati e broker assicurativi. Di conseguenza, sono in grado di consigliare agli assicurati misure per migliorare i loro profili e pratiche informatiche, mentre lavorano con i broker per creare coperture personalizzate. At-Bay, Coalition, Corvus, Cowbell e Resilience – segnala il report – sono le principali aziende in questo comparto “

La crescita delle assicurazioni informatiche sta superando di gran lunga il resto del settore danni, ma anche i sinistri sono in aumento, ha osservato AM Best. Le richieste di risarcimenti sulle polizze informatiche che coprono quello specifico rischio sono la maggioranza, cresciute in media del 38% negli ultimi cinque anni.

Leggi anche Cyber insurance: il mercato crescerà fino a 612 miliardi nel 2032

Articoli correlati
EsteroNews

Giappone: AM Best alza l’outlook del mercato vita

Positive previsioni anche nella travel insurance con raccolta premi in aumento da 578 a 1.296…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

USA: paese vulnerabile a cyber attacchi catastrofici

Il GAO raccomanda un migliore coordinamento tra il mercato assicurativo ed il TRIP, il programma…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Cyber: riscatto medio pagato negli attacchi ransomware quintuplicato in un anno

Secondo l’indagine di Sophos le imprese hanno pagato in media $812 mila nel 2021 Il 66% delle…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.