In EvidenzaNews

Fabio Cerchiai si è dimesso da vicepresidente di UnipolSai

UnipolSai ha diramato una nota in cui rende noto che Fabio Cerchiai ha rassegnato le dimissioni dalla carica di vicepresidente e amministratore della società, con decorrenza immediata. Le dimissioni sono dovute al fatto che lo scorso 19 aprile Cerchiai è stato nominato amministratore e presidente del Consiglio di amministrazione di BPER Banca, carica che ha determinato una situazione di incompatibilità ai fini della normativa cosiddetta, “interlocking”.

Fabio Cerchiai, amministratore non esecutivo e non indipendente, né facente parte di alcun comitato, era stato nominato dall’assemblea ordinaria degli azionisti del 27 aprile 2022, nell’ambito dell’unica lista presentata dal socio di maggioranza Unipol Gruppo.

In occasione della prossima riunione consiliare, l’organo amministrativo assumerà le opportune deliberazioni in ordine alla composizione dell’organo amministrativo della società.

Fabio Cerchiai ha iniziato il suo percorso professionale Generali, dove ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità fino a diventarne amministratore delegato nel 1997 e vicepresidente nel 2001. Attualmente, è vice presidente di Diplomatia, membro del consiglio direttivo della Fondazione Censis e di Anspc – Associazione Nazionale per lo sviluppo dei problemi del credito nonché membro Accademico di Aidea – Accademia Italiana di Economia Aziendale. Dal 2022, riveste la carica di presidente di Federazione banche assicurazioni e finanza (Febaf).

Proprio in qualità di presidente Febaf è intervenuto nei giorni scorsi al Rome Investment Forum 2024, dove ha sottolineato come nell’attuale contesto economico-sociale, “non esistono alternative percorribili ad una solida e costruttiva alleanza tra pubblico e privato”, per rilanciare l’economia italiana e gli investimenti. Secondo Cerchiai “occorrono riforme strutturali rinunciando, per quanto possibile, ad interventi emergenziali per quanto meritevoli essi siano onde evitare spreco di risorse e il perpetuarsi di problematiche”.

Inoltre, Cerchiai ha detto che “il welfare della comunità, prima preoccupazione della politica responsabile in cui io credo, deve costituire l’obiettivo di tutti, sistema pubblico e privato. E, in particolare, occorre che il Pubblico prenda finalmente atto che le risorse di cui dispone ed ancor più di quelle che avrà a disposizione non saranno sufficienti a finanziare le riforme necessarie”.

Da parte sua, il Privato “deve intendere che senza il realizzarsi di queste riforme indispensabili per mantenere e magari accrescere un diffuso benessere della comunità in cui viviamo e vivremo, non vi sarà spazio per una redditività adeguata e sostenibile nel tempo”.

Foto in copertina: Fabio Cerchiai

Leggi anche Fabio Cerchiai è il nuovo Presidente di Bper

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

Catastrofi naturali: danni economici per 128 miliardi nel primo semestre 2024

I risarcimenti degli assicuratori stimati da Gallagher Re intorno ai $61 miliardi L’attenzione…
Leggi di più
EsteroNews

Egitto: diventata legge la polizza anti divorzio obbligatoria

La polizza assicurativa contro il rischio di divorzio non ha un importo specifico, poiché è…
Leggi di più
News

Life 5 sperimenta la settimana corta

La insurtech spagnola, da poco attiva in Italia in collaborazione con Allianz Global Life, ha…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.