Opinione della Settimana

Verbano Cusio Ossola: Arriva la telecamera che “scova” i veicoli senza assicurazione

Proposta ai sindaci da un’azienda di Gattico (NO): capta le targhe dei veicoli non a norma di legge. Costa 3 mila euro

Rc auto - Traffico (4) ImcQuando la tecnologia aiuta la legalità e può essere di sostegno alle istituzioni: l’ultimo arrivato in casa «Guardian Angels», azienda di Gattico che dal ‘91 opera nel settore della sicurezza, è un sistema di segnalazione delle auto non assicurate grazie a una telecamera in grado di«captare» le targhe dei veicoli non a norma di legge.

L’apparecchio permette di rilevare in tempo reale l’eventuale passaggio di automobili non assicurate e trasmettere la notifica alle forze dell’ordine: la telecamera legge le targhe e all’istante verifica nei database delle compagnie di assicurazione se il veicolo è coperto dalla polizza. In caso contrario invia subito un sms o un’e-mail alle autorità.

Nel messaggio sono contenuti tutti i dati utili all’intervento delle forze dell’ordine, ossia modello del veicolo, targa e scadenza dell’assicurazione. Il tutto, dalla lettura alla trasmissione, avviene nel giro di tre secondi.

«Se una pattuglia sistema la telecamera un chilometro prima del posto di blocco, può ricevere un sms con la segnalazione in tempo utile per fermare il mezzo con la copertura assicurativa scaduta. Insomma si può fermare il conducente a colpo sicuro» spiega Mario Brambilla di Guardian Angels.

Il prezzo della telecamera si aggira sui 3.000 euro; il software, che per funzionare ha bisogno della connessione a Internet, prevede inoltre una spesa annuale di 600 euro. Costo che, tuttavia, secondo l’azienda fornitrice potrebbe essere ammortizzato dal risultato sociale, ossia meno auto non assicurate in circolazione. Più di tre milioni, secondo le stime di Ania (Associazione nazionale istituti di assicurazione), sono infatti i veicoli che circolano senza polizza attiva. E non è l’unico beneficio: «Oltre a rilevare le auto con l’assicurazione scaduta, che in caso di incidenti procurano un doppio danno perché non c’è copertura – aggiunge Brambilla –, il sistema permette anche di trovare i veicoli rubati».

Al momento ancora nessuna amministrazione comunale o forza di polizia usufruisce del servizio, che è nuovo sul mercato italiano. L’apparecchiatura è stata presentata l’altra sera ai sindaci del Vco in occasione di un incontro organizzato nel Verbano dall’azienda novarese.

Autore: Beatrice Archesso – La Stampa (Articolo originale)

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.