Opinione della Settimana

Cattolica va all’aumento di capitale: «Investire e accelerare la crescita»

Giovanbattista Mazzucchelli IMC

(Autore: Paolo Dal Ben – L’Arena)

L’ad Mazzucchelli: «Non è una misura difensiva, puntiamo su innovazione, aggregazioni o acquisizioni e redditività»

Via libera all’aumento di capitale fino a 500 milioni per accelerare il processo di crescita del gruppo Cattolica. Così il consiglio di amministrazione del gruppo assicurativo scaligero ha deciso giovedì scorso, all’unanimità, di esercitare la delibera conferitagli dalla platea dei soci nel 2011 e poi rinnovata negli appuntamenti assembleari successivi. Motivo: accelerare la crescita per linee interne ed esterne. «Non è una misura difensiva», ha spiegato ieri l’amministratore delegato Giovan Battista Mazzucchelli (nella foto) dopo la presentazione del piano 2014-2017 a Milano alla comunità finanziaria, «ma lo abbiamo deciso per dare una spinta allo sviluppo e crescita del gruppo. Dopo aver riorganizzato il gruppo ora è giunto il momento di investire e guardare al futuro. Obiettivi ambiziosi? Il piano verrà verificato in modo pressante. L’aumento di capitale contiamo di chiuderlo tra ottobre e novembre».

Di questi 500 milioni, ha precisato Mazzucchelli, 100 sono destinati all’investimento nel triennio in innovazione e tecnologia con particolare riguardo ai sistemi informatici e digitali per ottimizzare la gestione dell’attività industriale e il rapporto con i clienti, soprattutto i più giovani; poi altri 200-250 milioni verranno impiegati nella crescita per linee interne («Per aumentare i volumi d’affari», ha sottolineato Mazzucchelli, «servono investimenti»); e i restanti 150 o 200 milioni serviranno alla crescita per linee esterne (aggregazioni e acquisizioni, ma anche partnership).

I target ambiziosi in questo triennio sono, oltre agli investimenti in tecnologia, un utile netto al 2017 pari a 209 milioni di euro, con una redditività (Roe) al 9% e una raccolta premi complessiva a quota 5,8 miliardi. Il tutto mantenendo la solidità. «Per quanto riguarda la politica dei dividendi, prevediamo un pay out attorno al 50-60% nei tre anni, negli ultimi anni la media è stata del 49%», ha continuato l’ad, che ieri era affiancato dai manager, quella nuova struttura organizzativa che supporterà questo piano. Sono: il direttore generale Marco Cardinaletti che avrà il coordinamento tecnico-amministrativo del gruppo, Flavio Piva nominato direttore generale avrà la responsabilità delle reti distributive e delle «operations» e Carlo Ferraresi, nominato Chief Financial Officer e vicedirettore generale.

«È indubbio che gli anni scorsi sono stati difficili e la situazione appare ancora in evoluzione», ha detto Mazzucchelli, «eppure Cattolica è sempre cresciuta nonostante tutto questo, ora è giunto il momento di fare un salto senza però venir meno alle caratteristiche del nostro gruppo, legato alle realtà piccole e territoriali e a una rete distributiva agenziale e bancaria particolare su cui noi continuiamo a contare, tanto che prevediamo l’entrata di altri 400 agenti».

Opportunità di crescita per linee esterne solo attraverso acquisizioni o partership solo ad una condizione. «Che siano complementari alle nostre strutture e alle nostre caratteristiche», ha precisato l’ad, escludendo l’acquisizione di compagnie dirette, telefoniche, anche se in passato è stato esaminato qualche dossier, ed estere. Tuttavia, «se trovassimo una compagnia estera che ci prende sotto braccio e fosse disposta ad accompagnarci in questa avventura, valuteremmo sicuramente una partnership. Non ci interessano società assicurative presenti solo nei grandi centri urbani o compagnie telefoniche. Valutiamo ed esaminiamo tutte le opportunità e vogliamo essere pronti a raccoglierle».

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.