Opinione della Settimana

I fondi pensione investono all’estero, l’Azienda Italia perde un tesoro

Investimenti alternativi Imc

(di Claudia Marin – QN)

Cipolletta (private equity): l’ex Tfr va a finanziare industrie straniere

A indicare la posta in gioco è il Presidente della Covip, Mario Padula: quelli della previdenza complementare e delle casse professionali sono settori «rilevanti tanto per la funzione sociale svolta, quanto per l’entità delle risorse gestite che, nel 2015, hanno superato nel complesso 210 miliardi di euro». Una cifra stratosferica che fa gola da sempre a tutti i governi ma che ora, con il Pil a zero e la finanza pubblica allo stremo, potrebbe essere davvero l’ultima spiaggia per ridare un po’ di ossigeno all’Azienda Italia. E questo con una mobilitazione di quel patrimonio verso investimenti nell’economia reale anche solo un po’ più intensa di quella attuale.

Basta scorrere, infatti, le ultime cifre della ripartizione delle risorse di Casse e fondi per rendersi conto della destinazione degli impieghi attuali. Partiamo dai fondi di previdenza complementare. Alla fine del 2015, sono in tutto 469 con un patrimonio accumulato che supera i 140 miliardi di euro. Ebbene, se si considera l’allocazione degli investimenti, quelli realizzati nell’economia italiana sono inferiori a quelli all’estero: i primi ammontano a 38,6 miliardi di euro (il 36% delle attività), mentre i secondi totalizzano 62,2 miliardi di euro (il 58%). Guardando alla composizione degli investimenti in Italia, la quota preponderante è costituita dai titoli di Stato con 30,2 miliardi di euro. Gli investimenti in titoli emessi da imprese italiane sono, invece, limitati: 3,2 miliardi di euro, circa il 3 per cento delle attività, di cui 2,2 miliardi formati da obbligazioni e 1 miliardo da azioni.

«Nel confronto internazionalescrive Padula nella Relazione Covip i fondi pensione italiani investono in capitale emesso da imprese nazionali una quota del portafoglio relativamente più modesta, in parte scontando i bassi livelli di capitalizzazione del mercato azionario italiano».

Se passiamo alle Casse private, la situazione è in parte diversa. Secondo il più recente Rapporto Adepp sugli investimenti, a fine 2014 le attività totali detenute dagli enti previdenziali privati ammontano a circa 71 miliardi di euro. A differenza che per i fondi pensione, per il sistema delle Casse gli investimenti nel «sistema Paese» superano quelli non domestici. I primi ammontano infatti a 32,9 miliardi di euro, il 45,8% del totale, mentre i secondi si attestano a 25,6 miliardi di euro (il 35,5%). Ma se si considerano anche altre attività (come la liquidità), il patrimonio detenuto in Italia è pari a 44 miliardi di euro (il 61,8%). Nell’ambito degli investimenti domestici, le due componenti largamente prevalenti sono gli investimenti immobiliari (complessivamente pari al 25,8% delle attività) e da quelli in titoli di Stato (14,5%).

Nel complesso, i titoli di capitale sono 5,8 miliardi di euro, pari all’8,1% delle attività totali, in aumento di 1,9 punti percentuali rispetto al 2013. Si tratta quasi interamente di titoli quotati (oltre il 95%), mentre risulta del tutto marginale la presenza di titoli non quotati, complessivamente pari a 278 milioni di euro. Secca la conclusione di Innocenzo Cipolletta, Presidente dell’Associazione del private equity e del venture capital: «Il risparmio previdenziale degli italiani (in larga parte fatto dal Tfr dei lavoratori devoluto ai fondi pensione) va a finanziare l’economia di altri Paesi, il debito pubblico e le case, mentre poco resta per far crescere la nostra economia (che in effetti langue)».

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.