News

AEC, un 2016 di consolidamento ed espansione

Fabrizio Callarà (3) Imc

Il gruppo guidato da Fabrizio Callarà chiude con un incremento del 7%

AEC Wholesale Group chiude il 2016 “riconfermando, anche per quest’anno, un andamento in controtendenza rispetto all’attuale ciclo economico recessivo, raggiungendo una serie di traguardi nell’ottica del consolidamento delle partnership e dell’espansione del business” del Gruppo guidato da Fabrizio Callarà (nella foto).

“A dimostrazione della volontà dell’Azienda di consolidare la presenza ed il posizionamento nel mercato”, nelle ultime settimane del 2016 AEC ha proceduto all’acquisto delle sedi di Roma e di Milano, “riconfermando la strategia di investimenti di lungo periodo che ispira il Gruppo”.

Il 2016 di AEC è stato caratterizzato sia dal consolidamento della storica partnership coi Lloyd’s (che rappresentano circa l’80% del giro d’affari del Gruppo) che dai risultati raggiunti dalla collaborazione strategica con CNA Hardy (di cui AEC è Managing General Agent): al giro di boa del primo anno di attività si possono contare circa 1,5 milioni di Euro di premi imponibili e l’emissione di quasi 2500 nuove coperture per i professionisti.

Il Gruppo “ha ulteriormente operato per un rafforzamento del suo board” attraverso la nomina di Luca Massagrande, già Coordinatore Commerciale Nord-Est, a membro del Consiglio di Amministrazione di AEC, conferendogli la delega per i rapporti con le compagnie di Tutela Legale. La nomina di Massagrande, in AEC dal 2013, “conferma la volontà del Gruppo di investire nel suo team valorizzando e promuovendo il talento al suo interno, come riconosciuto anche dall’assegnazione ad AEC del Lloyd’s Talent Development Award 2016.

Nella stessa direzione, evidenzia ancora il Gruppo, va la recente creazione di un piano strutturato di welfare, per mettere a disposizione dei dipendenti di AEC “una ampia offerta di sistemi integrati di Welfare aziendale nonché strumenti di incentivazione, work life balance e di promozione di nuove modalità del lavoro”.

A conclusione del 2016, infine, il Gruppo ha lanciato AEC Academy, ovvero la piattaforma proprietaria di formazione in e-learning – valida ai fini Ivass – che eroga formazione gratuitamente ai più consolidati Corrispondenti del Gruppo. “Una iniziativa libera e professionalizzante, con l’obiettivo dichiarato di supportare i partner e potenziare offerta e know how” di AEC.

«Nell’anno del suo 15° anniversario di fondazione – ha commentato il fondatore e AD Callarà – abbiamo saputo incrementare ulteriormente il business grazie a due direttrici: consolidamento dei rapporti di collaborazione con compagnie ed intermediari ed espansione di nuove linee di business. Il nostro Gruppo ha così riconfermato la sua strategia di lungo periodo proseguendo nella direzione di espansione verso quei nuovi rischi, quali il “Cyber Risk”, i rischi ambientali e le coperture a garanzia del risparmio energetico, che ci consentono di guardare con ottimismo ad un mercato in forte evoluzione».

Intermedia Channel

Articoli correlati
EsteroNews

USA: i grandi gruppi costituiscono compagnie captive per contenere i costi delle polizze D&O

Il Delaware modifica la propria legislazione per allargare l’operatività delle assicurazioni…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Tesla: botta e risposta tra Musk e gli assicuratori sui costi delle riparazioni

Secondo gli assicuratori sono troppo alti i costi delle parti di ricambio delle Tesla I…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Europa: il rischio di greenwashing deriva soprattutto dalla complessità della normativa

Insurance Europe contraria ad un regolamento per prevenire gli effetti “di facciata” sulla…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.