EsteroIn EvidenzaNews

Clima: anche nel 2024 aumentano le coperture parametriche, dice Aon

Le soluzioni assicurative di trasferimento parametrico del rischio sono cresciute “drasticamente” nell’ultimo anno. Lo sottolinea – scrive Artemis – un report della società di brokeraggio Aon che evidenzia un rapido cambiamento nella percezione delle alternative di trasferimento del rischio nella domanda e offerta delle protezioni assicurative. Nelle polizze parametriche il risarcimento scatta quando un determinato parametro (ad esempio l’intensità della pioggia o la magnitudo di un terremoto) supera un determinato limite fissato in precedenza, indipendentemente dal fatto che il contraente della polizza abbia subito un danno, Aon rileva un “cambiamento continuo” nella percezione delle soluzioni di rischio alternative, compresi i parametrici, anche durante il primo trimestre di quest’anno.

“Storicamente, le soluzioni di rischio alternative sono state viste principalmente come un modo per colmare le lacune lasciate dalle assicurazioni tradizionali. Ora, con la crescita esplosiva dei dati e la disponibilità di soluzioni analitiche innovative, le soluzioni di rischio alternative sono diventate parte integrante di efficaci strategie di trasferimento del rischio e di finanziamento”, ha spiegato il broker. “In effetti, le strategie di rischio aziendale ora includono comunemente assicurazioni tradizionali, riassicurazioni e soluzioni alternative, informate e abilitate da una miriade di approfondimenti basati sui dati”.

Il trend verso l’assicurazione parametrica, si sta manifestando un po’ dappertutto. Ad esempio in America Latina – ha spiegato Andrea Aguilar Head of Strategy and Broking Commercial Risk Solutions di Aon – “la frequenza degli eventi catastrofali naturali è aumentata alimentando le continue difficili condizioni del mercato immobiliare. Questo contesto richiede soluzioni creative ed efficienti, in particolare quando i programmi assicurativi superano la capacità del mercato locale prevista dai trattati automatici e richiedono una riassicurazione facoltativa. Non c’è mai stata una necessità così grande di soluzioni alternative di trasferimento del rischio, comprese soluzioni parametriche e captive”.

Anche in Nord America, lo slancio verso soluzioni alternative come l’assicurazione parametrica e il trasferimento del rischio ha subito un’accelerazione. Dati, analisi e modellizzazione possono aiutare i clienti a capire se i trigger parametrici sono la soluzione giusta per le loro esigenze assicurative e riassicurative.

Aon osserva che questi strumenti e l’abbondanza di dati oggi disponibili possono aiutare a “valutare il rischio e prendere decisioni informate sulle soglie di ritenzione del rischio, sui punti di attacco delle coperture, sui periodi di indennizzo e sui limiti, sottolimiti e termini e condizioni della polizza”, il che è fondamentale per prendere decisioni sulla forma di trasferimento del rischio da utilizzare e se una soluzione parametrica è appropriata.

“I tassi di adozione delle soluzioni parametriche sono cresciuti notevolmente negli ultimi 12 mesi, soprattutto per i pericoli e le località più in difficoltà”, ha affermato Aon aggiungendo che, “I vantaggi delle soluzioni parametriche includono flusso di cassa/liquidità derivante da pagamenti rapidi, copertura più ampia/minori esclusioni rispetto alle tradizionali assicurazioni sulla proprietà”.

Leggi anche Intelligenza artificiale: Aon identifica rischi e potenzialità per gli assicuratori

Articoli correlati
EsteroNews

Australia: le tempeste estive 2023-2024 hanno generato perdite assicurate per oltre 1,6 miliardi di dollari australiani

L’estate 2023-24 ha visto una serie di eventi meteorologici estremi lungo la costa orientale…
Leggi di più
EsteroNews

Marsh: le estorsioni informatiche hanno raggiunto livelli record in Usa e Canada nel 2023

La percentuale di clienti che nel 2023  ha segnalato almeno un evento informatico è variata tra il…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Usa: la spesa sanitaria è arrivata a $4800 miliardi nel 2024

Rispetto al Pil la quota degli oneri per la salute è giunta al 17,3% nel 2022 e dovrebbe giungere…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.