News

Assicurazioni marittime: allarme crescente per il trasporto di macchine elettriche

Le navi non sono progettate per ridurre il pericolo di incendi causati dalle batterie al litio

L’incidente più grave ha coinvolto la nave Felicity Ace affondata con 4000 veicoli, molti dei quali elettrici, con danni di 150 milioni per la Volkswagen e $500 milioni per la compagnia che gestiva la nave

Logo Allianz

L’aumento dei veicoli elettrici – scrive Noticias Financieras – sta introducendo un nuovo fattore di rischio per le navi mercantili adibite al loro trasporto: le batterie elettriche al litio. L’allarme è stato innescato dall’incidente in cui è rimasta vittima la nave cargo Felicity Ace affondata il 1° marzo scorso vicino alle Isole Azzorre. La nave conteneva quasi 4.000 veicoli Porsche, Audi, Volkswagen, Bentley, Land Rover e Lamborghini, molti dei quali elettrici. Sebbene non si conosca l’esatta causa dell’incendio, si ipotizza che le batterie elettriche abbiano generato l’incendio o lo abbiano alimentato fino a renderlo incontrollabile. Dopo tutto, queste batterie possono raggiungere temperature superiori a 2.700 gradi Celsius quando prendono fuoco.

Il risultato: circa 150 milioni di euro di perdite per il Gruppo Volkswagen e altri 500 milioni di euro per la compagnia di navigazione giapponese che gestiva il mercantile, la Mitsui OSK Lines. La stessa compagnia di navigazione, per limitare i rischi futuri, ha approvato una clausola che vieta il trasporto di modelli elettrici di seconda mano.

Un recente report di Allianz ha messo in guardia dal rischio di aumento degli incendi nel trasporto di auto elettriche perché le navi non sono progettate per trasportare in sicurezza le batterie al litio.

In particolare, secondo Allianz, le navi più vecchie sono dotate di sistemi di contenimento degli incendi e non sono state progettate per far fronte a incendi chimici come quelli prodotti dalle batterie. Inoltre, non aiuta il fatto che questi tipi di navi mercantili abbiano un design aperto, che facilita la rapida propagazione degli incendi da un lato all’altro del battello.

“Le batterie al litio rappresentano un rischio emergente sia per le navi portacontainer che per le navi da trasporto, che trasportano un numero crescente di veicoli elettrici, poiché i sistemi di contromisura esistenti potrebbero non rispondere efficacemente in caso di incendio”, si legge nel rapporto dell’assicuratore. Allianz ritiene inoltre che l’aumento del profilo di rischio dei veicoli elettrici debba essere affrontato attraverso “cambiamenti nella progettazione delle navi, nelle capacità di rilevamento e spegnimento degli incendi e nelle procedure di ricarica”.

Questa preoccupazione è condivisa da altri operatori del settore. L’Unione Internazionale delle Assicurazioni Marittime ritiene che “non ci siano regolamenti e procedure sufficienti per le auto elettriche, che “ovviamente causano un rischio maggiore di incendio e sono meno conosciute dall’equipaggio”, ha riconosciuto il segretario generale dell’organizzazione.

Allo stesso modo, l’Organizzazione marittima internazionale sta lavorando per modificare il protocollo di sicurezza marittima SOLAS in linea con le richieste degli assicuratori, che chiedono una modifica delle misure antincendio sulle navi che trasportano automobili. Tuttavia, i nuovi requisiti non entreranno in vigore prima del 2028.

Leggi anche Dimezzata la perdita di navi nell’industria marittima nell’ultimo decennio

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: il mercato della Cyber Insurance si sta aggiustando ma rimane “duro”

I forti aumenti tariffari stanno favorendo l’ingresso di nuovi operatori Nel quarto trimestre…
Leggi di più
EsteroNews

Usa: in Florida gli assicuratori preoccupati più dagli avvocati che dagli uragani

Dei $51 miliardi di risarcimenti pagati dalle compagnie nell’ultimo decennio il 71% è servito a…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Svizzera: inflazione peserà sui premi

La previsione è del Ceo di Helvetia Philipp Gmür L’inflazione, che ha subito…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.