EsteroIn EvidenzaNews

Europa: AM Best conferma le prospettive stabili per gli assicuratori vita inglesi e l’outlook negativo per quelli italiani

Logo AM Best

La società di rating AM Best mantiene opinioni differenti sui mercati assicurativi vita di Gran Bretagna e Italia. Mentre per il primo paese ha confermato la sua prospettiva di stabilità,  per la penisola ha ribadito il suo outlook negativo.

AM Best cita una serie di fattori a sostegno delle sue prospettive stabili per la Gran Bretagna, tra cui una forte pipeline per i trasferimenti del rischio pensionistico, favoriti dai tassi di interesse più elevati che hanno migliorato il rapporto di finanziamento dei fondi pensione a beneficio definito. Inoltre il contesto dei tassi dovrebbe sostenere più in generale, a giudizio di AM Best, i rendimenti degli investimenti. È poi probabile che le opportunità di investimento si allarghino dopo le modifiche alle normative prudenziali, in particolare dopo la revisione del meccanismo del matching adjustment. A moderare l’ottimismo sulle prospettive dell’industria britannica delle polizze vita vi è comunque il crescente utilizzo della riassicurazione cosiddetta “funded”, cioè una forma di contratto di riassicurazione a quote collateralizzate in cui parte o tutti i rischi di asset e liabilities associati a un portafoglio di rendite vengono trasferiti a terzi. Tutto ciò potrebbe portare a un aumento del rischio di credito e del rischio di concentrazione con esposizioni verso riassicuratori che hanno sede al di fuori del Regno Unito.

Spostando sul “belpaese” la sua lente analitica AM Best ha ribadito il suo outlook negativo sul segmento vita. Gli analisti, in particolare, prevedono una limitata crescita dei premi dove la raccolta è sensibile alle condizioni economiche più ampie. Dopo le difficoltà in cui il settore si è dibattuto nel 2023, l’anno in corso il 2024 sarà di stabilizzazione e lenta ripresa per gli assicuratori vita italiani, con i principali venti contrari che perderanno slancio. Sebbene il rischio di riscatti di massa sia diminuito e non si prevede che si materializzi, la concorrenza di altri prodotti di investimento che offrono rendimenti più elevati continuerà probabilmente a limitare la crescita delle polizze.

Leggi anche USA: Outlook negativo di AM Best sul segmento delle assicurazioni d&o

Articoli correlati
EsteroNews

Usa: Beryl non ha avuto un impatto tale da cambiare la direzione del mercato nat cat, dice WSJ

La società di rating AM Best ha osservato in un rapporto che il recente “hard market” della…
Leggi di più
Il MegafonoIn EvidenzaNews

L’ostacolo all’innovazione assicurativa? Sono le regole

Riccardo Sabbatini Normalmente, quando ci si interroga sulla mancanza di innovazione (spesso anche…
Leggi di più
EsteroNews

GB: le polizze di Direct Line andranno sui comparatori web

Finora la compagnia ha sempre venduto i contratti del suo marchio principale soltanto sul proprio…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.