News

EIOPA, pubblicato il quarto Consumer Trends Report con le nuove tendenze dei consumatori

Assicurazioni - Trend - Tendenze (2) Imc

L’Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali (EIOPA) ha pubblicato oggi il quarto Consumer Trend Report annuale dello Spazio Economico Europeo. Nell’edizione 2015 del rapporto, l’Authority non ha limitato la propria analisi esclusivamente sul settore assicurativo ma l’ha estesa per la prima volta anche al comparto delle pensioni aziendali e professionali.

Per quanto riguarda il mercato assicurativo, EIOPA ha individuato una serie di nuove (e/o emergenti) tendenze:

  • Le analisi avanzate delle caratteristiche dei consumatori e l’utilizzo dei Big Data permettono un maggiore adattamento delle soluzioni assicurative alle esigenze dei consumatori. Allo stesso tempo, devono tuttavia essere attentamente monitorati sia alcuni problemi di privacy che le strategie di segmentazione;
  • Occorre una gestione più efficiente dei potenziali conflitti di interesse. Questa tendenza è accentuata dalla crescente complessità di alcuni prodotti assicurativi;
  • I requisiti e le competenze in ambito di formazione e professionalità degli intermediari devono essere potenziati per tutelare gli interessi dei consumatori. L’imminente adozione della nuova direttiva sulla distribuzione assicurativa (IDD) introdurrà importanti riforme in tal senso.

L’Authority ha inoltre rilevato come permangano significativi segnali di un certo numero di tendenze osservate negli anni scorsi:

  • L’ulteriore digitalizzazione del settore assicurativo offre maggiori opportunità, ma allo stesso tempo può creare nuove problematiche in materia di tutela dei consumatori;
  • I clienti/consumatori non sempre ricevono informazioni sufficientemente chiare e comprensibili riguardanti le loro coperture assicurative.
  • Domanda ed offerta di soluzioni Vita unit-linked sono in aumento nell’attuale contesto di bassi tassi di interesse; i consumatori hanno tuttavia spesso difficoltà a comprendere rischi, livello delle garanzie, costi, oneri ed altre caratteristiche di questi prodotti;
  • La gestione dei sinistri, in particolare nel comparto Motor, continua ad essere la principale fonte di reclami da parte dei consumatori;
  • Permane un consistente basso livello di alfabetizzazione finanziaria dei clienti/consumatori, con livelli che variano notevolmente in tutta Europa.

Per quanto concerne il comparto delle pensioni aziendali e professionali, le osservazioni di EIOPA hanno riguardato:

  • Lo spostamento dei rischi verso aderenti e beneficiari, a causa del passaggio dai sistemi a prestazione definita a quelli a contribuzione definita;
  • La crescente importanza dell’informazione e della trasparenza – compresa la comunicazione dei costi e degli oneri – in parte riconducibile proprio al passaggio verso sistemi a contribuzione definita. Le persone, evidenzia l’Authority, sono sempre più tenute a prendere decisioni finanziarie complesse che riguardano la loro previdenza, ma il flusso e la qualità delle informazioni non stanno migliorando con altrettanta rapidità;
  • La maggiore importanza delle questioni relative alla portabilità delle posizioni pensionistiche complementari, legata in parte alla recente crisi finanziaria ed al crescente impatto dell’allargamento dell’Unione Europea, aspetti che hanno dato il via ad un incremento dei flussi di spostamento delle persone all’interno dello Spazio Economico Europeo;
  • La liberalizzazione crescente delle opzioni in fase di erogazione delle prestazioni pensionistiche complementari.

“Il nostro obiettivo – ha dichiarato Gabriel Bernardino, presidente di EIOPA – è quello di garantire che i consumatori siano protetti, trattati in modo equo ed impieghino adeguatamente i propri capitali. Il Consumer Trend Report è quindi essenziale per l’identificazione dei rischi emergenti e per misurare il nostro operato nel corso del tempo. Osserviamo l’emergere di tendenze nell’utilizzo di pratiche innovative di Analytics e dei Big Data nei confronti dei clienti/consumatori; questi aspetti portano le compagnie a sviluppare sia prodotti più personalizzati che tecniche innovative per quanto riguarda la determinazione delle tariffe e la segmentazione della clientela. Si tratta di tendenze che possono sicuramente essere positive per i consumatori, sebbene possano dare origine a nuove problematiche relative alla loro tutela. Si tratta di ambiti nei quali sarà in futuro fondamentale sviluppare un approccio bilanciato in sede regolamentare e di vigilanza per proteggere adeguatamente i consumatori e sostenere l’innovazione del settore”.

Intermedia Channel


EIOPA – Fourth Consumer Trend Report (in inglese)

Articoli correlati
EsteroNews

Usa: maggiore propensione al rischio e ad asset private da parte delle compagnie

La grande maggioranza dei manager intervistati da Conning prevede di allocare più del 10% del…
Leggi di più
EsteroNews

Argentina: il blocco all’accesso della valuta estera può compromettere il ricorso alla riassicurazione per le compagnie locali

Gli assicuratori del paese rischiano addirittura l’insolvenza se dovesse permanere il…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: prezzi dell’rc auto all’insù dell’8% nell’ultimo trimestre 2022

Secondo ABI (Association of British Insurers), l’associazione degli assicuratori britannici il…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.