In EvidenzaIVASSNews

Ivass, il premio medio Rc Auto ancora in calo dell’1,5% a 362 euro nel terzo trimestre

A fronte di una relativa stabilità del premio medio nelle province del Centro-Nord, il livello dei prezzi si riduce più velocemente nel Sud (Reggio Calabria: -5,7%; Crotone: -5,4%)

Logo Ivass

L’indagine Ivass sui prezzi effettivi per la garanzia Rc Auto nel terzo trimestre 2022 rileva che il prezzo medio dei contratti Rc Auto è pari a 362 euro, in calo dell’1,5% rispetto allo stesso periodo di un anno fa (-6 euro) e del 26% se paragonato al prezzo medio del terzo trimestre del 2014 (-127 euro).

Si registra quindi un rallentamento del trend di diminuzione del prezzo (-1,5%) in ragione del contesto di elevata inflazione che ha caratterizzato il terzo trimestre dell’anno.

Inoltre, l’Ivass osserva come il 50% degli assicurati abbia pagato la garanzia meno di 322 euro, mentre il 90% meno di 578 euro e il 10% meno di 187 euro.

A fronte di una relativa stabilità del premio medio nelle province del Centro-Nord, il livello dei prezzi si riduce più velocemente nel Sud (Reggio Calabria: -5,7%; Crotone: -5,4%). Il trend di diminuzione dei prezzi è più intenso dove il livello iniziale dei prezzi è più elevato.

I prezzi risultano sempre molto eterogeni a livello territoriale.

Gli assicurati di Napoli (539 euro), Prato (517 euro) e Caserta (480 euro) pagano prezzi per la garanzia Rc Auto significativamente superiori al premio medio nazionale (362 euro). Le province meno costose sono localizzate principalmente al Nord: (Pordenone: 283 euro; Biella: 286 euro), tuttavia il premio minimo è registrato a Enna (259 euro).

A fronte di una relativa stabilità del premio medio nel Centro-Nord, il livello dei prezzi si riduce più velocemente nelle province del Sud: il trend di diminuzione è più intenso dove il premio pagato iniziale è più elevato.

Considerando il premio medio effettivamente pagato nel terzo trimestre 2022, il differenziale tra le due province è pari a 250 euro (539 a Napoli contro 288 euro ad Aosta) e risulta in riduzione dell’11,5% su base annua e del 46,1% rispetto al terzo trimestre del 2014.

Il 21,5% delle polizze prevede una clausola con effetti di riduzione del premio legata alla presenza di scatola nera; il tasso di penetrazione della black box risulta stabile (+0,2% su base annua), ma la scatola nera è più diffusa nelle province del Sud: Caserta (65,2%), Napoli (54,2%) e Crotone (41,2%). Il tasso di penetrazione minimo della black box è a Bolzano (4,3%).

Nel mutato contesto macroeconomico, le compagnie stanno adottando politiche di variazione del prezzo della polizza Rc Auto differenziate, con variazioni comprese tra il -3,7% e il +5,2%, su base annua. Oltre la metà delle imprese ha applicato riduzioni di prezzo con variazioni dal -3,7 al -0,1%. Il livello medio del prezzo risulta in aumento, con incrementi superiori all’1%, per 10 imprese.

Inoltre, nel corso dell’ultimo anno le prime cinque imprese per quota di mercato5 hanno praticato strategie di prezzo differenziate: le variazioni di prezzo sono comprese tra il -2,4% e il +0,6%.

Infine, nell’analisi fra i contratti che coprono nuovi veicoli e/o nuovi assicurati e quelli associati a soggetti e veicoli precedentemente assicurati, i nuovi assicurati pagano in media 183 euro in più rispetto ai contratti in essere (533 euro contro 351 euro). Il premio medio dei contratti in essere è in diminuzione del -2,0% rispetto all’anno precedente, mentre il prezzo praticato per i nuovi rischi risulta in significativa crescita (+6,9%).

Leggi anche Ivass: un sinistro con colpa aumenta il premio rc-auto del 27%

Articoli correlati
News

Test genetici: italiani interessati, il 77% delle volte si rivelano utili

Secondo l’Osservatorio UniSalute appena il 15% degli italiani ha già svolto un test genetico o si…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Per 1 italiano su 2 ritiene la sanità dovrebbe essere la priorità del governo

Il 29% degli intervistati ritiene che l’articolo 32 della Costituzione non venga rispettato e le…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Garanzie Sace con Reale Mutua e Italiana Assicurazioni per la dilazione delle bollette energetiche delle imprese

La convenzione prevede il rilascio di una garanzia pari al 90% degli impegni assicurativi relativi a…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.